Rareș, ecco le prime date del tour di Curriculum Vitae

26 Febbraio 2020 /

Un album nato per essere suonato al 100%, senza scorciatoie digitali, non può che
trovare suo perfetto compimento nel live. Ed ecco infatti annunciate le prime date del tour di “Curriculum vitae”, l’album d’esordio di Rareş, in uscita il 6 marzo 2020 per Needn’t.

Il tour partirà il 7 marzo dall’Argo16 di Mestre (VE) per poi proseguire il 28 al Collettivo Mattatoyo di Carpi (MO), il 31 al Fuoritema di Urbino, il 17 aprile al Locomotiv Club di Bologna, il 24 al Fuochi nella Notte Festival di Genazzano (RM), il 2 maggio alla preview di TvSpenta dal Vivo a Rapolano Terme (SI) e il 14 al Kristalia Club di Prata di Pordenone (PN) in solo.
Ad affiancare Rareș sul palco Giuseppe Vio alla chitarra e Marcello Della Puppa alla
batteria.

Nato a Birlad in Romania, cresciuto a Marghera – la storica zona industriale di Venezia – e trasferitosi a Bologna per studiare elettronica al Conservatorio, vincitore a marzo 2019 della prima edizione di Freschissimo (contest dedicato ai talenti dell’Emilia-Romagna) che lo porta a suonare al festival bolognese Tutto Molto Bello, Rareș ha scelto il suo nome di battesimo per mettersi in gioco e fare sul serio nel mondo della musica italiana, armato di chitarre sincere e di una voce potente e capace di emozionare per sua essenza, senza mai strafare.

Prodotto, registrato e mixato da Marco Giudici (Halfalib, Any Other, Generic Animal) e anticipato dai singoli “Io non ho parole in più”, “Calma” e “Spallepiù”, Curriculum Vitae ondeggia tra melodie soul, liriche emo(tive) e un retaggio black trasposto in un presente dal sapore pop, dove possono ben coesistere spunti funky e ballad simil- swing. Una ventata di freschezza e di veridicità sospese nel tempo, in un mix di modernità e analogico che fa accoppiare l’r&b odierno con i suoni più asciutti della tradizione soul, le chitarre pulite dell’indie rock con le reminiscenze blues che hanno
contaminato decenni di cantautorato italiano, la nostalgia e la presammale con la
speranza.

LE DATE DEL TOUR:

07.03 Mestre (VE) – Argo16
28.03 Carpi (MO) – Collettivo Mattatoyo
31.03 Urbino – Fuoritema
17.04 Bologna – Locomotiv Club
24.04 Genazzano (RM) – Fuochi nella Notte Festival
02.05 Rapolano Terme (SI) – TvSpenta dal Vivo – Preview
14.05 Prata di Pordenone (PN) – Kristalia Club

Rareș : all the news

Rareș: fuori il nuovo brano “Crisi”

15 Giugno 2021 /

Ci sono certi brani che rimangono in un cassetto, ben custoditi. Per qualche motivo non vengono fuori subito, ma ogni autore sa quando è il momento di tirarli fuori. 

È così anche per “Crisi”, brano giovanile sul quale il talentuoso Rareș è tornato quest’anno con un arrangiamento nuova di zecca. Questa versione non perde nulla rispetto all’urgenza espressiva di quando è stata scritta a 17 anni, ma resta in linea anche con la produzione attuale del musicista veneziano.

“Crisi” è un po’ come guardare una vecchia foto: ci si riconosce anche sulla base di ciò che non si è più, o di quello che si è ancora, nonostante il passare degli anni.

Con “Folk_2021”, pubblicato lo scorso febbraio, Rareș ha dato un saggio della sua versione del folk, una musica materica, fatta di legno e di riverberi. Con “Crisi” Rareș vira bruscamente nei territori di un rock and roll quasi garage, adrenalinico, irrequieto come le parole che sono ritmo, accento e che volutamente si confondono nel groove e nel riff.

La domanda che viene da porsi è quella che anche Rareș si chiede ironicamente alla fine del brano: “ho una crisi di mezza età? chissà se ci arrivo ai 30?”. A questo punto sappiamo che la strada per i 30 sarà ricca di nuove sterzate, sentieri, imprevisti musicali ai quali Rareș ci sta deliziosamente abituando. “Crisi” vi farà muovere, ballare, scalpitare. Non c’è cambiamento, senza crisi. Evviva il cambiamento!

Rareș: fuori il nuovo brano “Crisi”

I primi appuntamenti estivi di Rareș

4 Giugno 2021 /

Rareș è un artista vulcanico che sale sul palco e non lascia spazio a dubbi: le assi sulle quali scorrono decine di metri di cavi elettrici sono il suo elemento naturale, come le onde per il marinaio. Rareș è un artista inquieto e mai in quiete. Spazia tra i generi e tra i mood e quest’estate si divertirà assieme ai suoi compagni fidati Marcello Della Puppa e Giuseppe Vio. Un set fulminante con i brani di “Curriculum Vitae”, il fortunato esordio del 2020, e dell’ultimo,
intimo e cristallino, “Folk_2021”, che farà la differenza per classe e freschezza.Queste le prime date:

13.06 Monteu Roero (CN) – Fuori Percorsi
17.06 Padova – Arcella Bella
18.06 Zagonara (RA) – Fuori Centro
19.06 Torino – Hiroshima Sound Garden
02.07 Recanati (MC) – Memorabilia Festival
03.07 Bologna – Go Go Bo Festival
10.07 Milano – Magnolia
24.07 Santa Sofia (FC) – Rumors Fest
31.07 Roma – Spring Attitude Festival c/o Teatro India
14.08 Gradisca d’Isonzo (GO) – Skoncerti Festival
29.08 Empoli – Beat Festival

Calendario in aggiornamento.

Info e prevendite: qui
I primi appuntamenti estivi di Rareș

È uscito “Folk_2021” il nuovo ep di Rareș

17 Febbraio 2021 /

E fuori “Folk_2021”, una nuova e avventurosa tappa del viaggio di Rareș che sveste i panni della creatura soul per abbandonarsi con corpo, anima e voce a un folk che si fa intimo e corale, onirico e concreto insieme.

“Folk_2021” è anche corto realizzato assieme a Produzioni Atlante: 5 canzoni tradotte in immagini, le immagini tradotte in musica.

Esce Mille Macchine, il nuovo singolo di Rareș

2 Febbraio 2021 /

Rareș torna oggi con Mille Macchine, nuovo singolo che anticipa l’uscita del nuovo EP Folk_2021 in uscita il 12 febbraio per Needn’t e The Orchard. Il video è stato realizzato da Marcello Della Puppa di Produzioni Atlante ed è un estratto di un lavoro che raccoglie tutti i brani dell’ep e che vedrà luce nelle prossime settimane.

Dopo l’attenzione sempre crescente sul primo album Curriculum Vitae, si tratta della prima uscita per il giovane musicista nato in Romania e cresciuto a Venezia.

Mille Macchine è una canzone d’amore perduto, una road-song da ascoltare con i finestrini mezzi giù, percorrendo una statale dell’adriatico su una cassetta Basf al cromo, tra un brano dei Wilco e uno dei Lambchop. 

In Mille Macchine ci sono alcuni ultimi scampoli di relazione e gli occhi aperti di fronte alla realtà che porta gli amanti ad allontanarsi sempre di più, sospinti dal vento del celebre brano dei Noir Desir citato nel finale del testo.

In Mille Macchine si bisbiglia all’inizio, le parole sono confuse e affascinanti. Il ritornello arriva per non lasciare più la testa dell’ascoltatore, un ritornello con dentro un  sogno, dove un ponte  si sgretola (ciò che unisce invece si dissolve) lasciando che mille macchine cadano giù e dove c’è posto persino per gli scioglilingua.

Rareș è tornato per dire la sua nel panorama musicale italiano, forte di un songwriting e di un talento unici che non mancheranno anche questa volta di catalizzare l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori.

Rareș entra nel roster di Panico

25 Novembre 2019 /

Rareș è un musicista e un cantautore molto giovane, con una consapevolezza che non manca di stupire.

Nato a Bârlad in Romania, stabilitosi a Venezia con la famiglia quando era bambino, Rareș scrive ed esprime concetti mai banali. La lente che usa per osservare la realtà è chirurgica, ne amplifica i difetti e i pregi, attraverso uno sguardo analitico che lo fa diventare quasi un detective dell’inconscio.

Rares ha una voce potente: il suo è un soul lagunare, il delta non è forse quello del Mississipi ma quello del più vicino Po. La voce è al servizio di una scrittura pop che così come i suoi testi è semplice ma mai semplicistica.

Nonostante il suo percorso artistico sia iniziato già da alcuni anni, possiamo dire che quello discografico è iniziato solo l’estate scorsa quando è entrato al Vacuum Studio di Bologna per registrare il meglio di questi ultimi anni di scrittura. Con lui c’erano i musicisti con i quali è cresciuto, Marcello Della Puppa e Giuseppe Vio, e Marco Giudici (halfalib, Any Other, Generic Animal) che ne ha curato la produzione artistica. Di questi mesi di lavoro son già disponibili online due brani, “Io non ho parole in più” e “Calma”. Il 2020 sarà l’occasione per conoscerlo meglio e poterlo ascoltare dal vivo.

Rareș entra nel roster di Panico