È uscito un nuovo brano di Alek Hidell e si chiama “Siel”

19 Settembre 2019 /

“Qualche anno fa ho trovato in un mercatino dell’usato un vecchio synth, il SIEL CRUISE, prodotto dalla SIEL una delle tante società che, verso la fine degli anni 70, fabbricavano sintetizzatori nel territorio marchigiano. Il suo suono era così brutto da risultare bellissimo. L’ho sistemato e ho registrato questa traccia.”

Alek Hidell sforna gemme di continuo. Dopo WOM e DELTA arriva SIEL, pezzo sospeso tra il sogno e il mare. Il brano viene pubblicato in occasione del suo prossimo live all’Here I Stay Festival, ormai storico festival boutique che si svolge in Sardegna, dove Alek Hidell suonerà al tramonto su un battello in navigazione.

Nella musica di Alek Hidell convivono l’hip hop astratto, cassa dritta e divagazioni psichedeliche su ritmi kraut. È in grado di giocare con suoni prog anni settanta e library music à la Umiliani e Piccioni ma anche di contaminare il suo suono con riferimenti afro e balearic.

Produce le sue tracce usando campionatori, eco a nastro e synth analogici. Ha collaborato a Die di Iosonouncane, registrando synth e sampling in due brani dell’album, e realizzato remix per Any Other, Matilde Davoli, Iosonouncane, Indianizer, Neeva.

Alek Hidell : all the news

Welcome to: Alek Hidell, ELEPHANTIDES, Laura Agnusdei

12 Febbraio 2019 / , ,

Finalmente possiamo dirvelo. Abbiamo deciso di costruire un’astronave per esplorare nuovi pianeti. Noi siamo l’equipaggio ed i primi a salire a bordo sono: Alek Hidell, ELEPHANTIDES, Laura Agnusdei.

Alek Hidell, producer sardo di stanza a Milano, ha collaborato in Die di Iosonouncane, col suo hip hop astratto e le sue divagazioni psichedeliche, ha appena pubblicato il brano WOM, il primo di una serie di brani che vedranno luce nei prossimi mesi. Ha inoltre aperto il concerto milanese degli Shabazz Palaces al Magnolia.

 

 

ELEPHANTIDES sono un duo già sulla bocca degli addetti al settore. Hanno già calcato palchi importanti (Spring Attitude) e condiviso il palco con artisti del calibro di Jon Hopkins e Yussef Kamaal. Dopo il singolo THE, uscito a dicembre 2018, si apprestano a pubblicare il loro primo EP muovendosi con disinvoltura tra jazz contemporaneo, elettronica e musica classica.

 

 

Laura Agnusdei, sassofonista e musicista elettronica con base in Olanda, si appresta a pubblicare il suo secondo album dopo Night/Lights (The Tapeworm, 2017). La prossima occasione per vederla dal vivo è di quelle imperdibili: il 5 aprile aprirà la data di Colin Stetson a Transiti presso il Centro Santa Chiara di Trento.