I Post Nebbia entrano nel roster di Panico Concerti

13 Febbraio 2020 /

Post Nebbia è una band della nuova scena Adriatica nata dall’immaginario psichedelico di Carlo Corbellini, classe ‘99. La band pubblica il primo lavoro autoprodotto Prima Stagione a maggio del 2018. Un album di 7 tracce che riprende elementi della scuola psichedelica internazionale (Tame Impala, Arctic Monkeys, MGMT) e li rimescola in un sound elettronico dai ritmi più serrati, che fa da sfondo a testi in italiano che raccontano suggestioni dai toni surreali.

Prima Stagione viene inghiottito dalla nebbia della pianura padana e dopo alcuni mesi dalla sua uscita diverse realtà della scena notano la band segnalando il progetto tra le realtà più promettenti e sottovalutate del 2019. Con le prime date accolgono un riscontro positivo da parte di tutti gli addetti al settore finendo nelle playlist di Auroro Borealo e di Carlo Pastore. Nei primi mesi del 2020 la band viene segnalata tra le band più promettenti sia da Rockit (CBCR) che da Rolling
Stones (Classe 2020).

Dischi Sotterranei assieme a Panico Concerti sono lieti di annunciare l’uscita del primo singolo in uscita il 6 marzo che anticipa il secondo lavoro dei Post Nebbia: Televendite di quadri.

“in questo ultimo mese stanno venendo fuori delle cose splendide, che ovviamente il signor telemarket, l’uomo che ha inventato telemarket, aveva messo da parte: il famoso tesoro privato di telemarket”.

I Post Nebbia entrano nel roster di Panico Concerti

Colombre in tour da aprile per presentare il nuovo album

11 Febbraio 2020 /

Tre anni fa il suo album di esordio “Pulviscolo”, anticipato dal fortunato singolo “Blatte” (che vedeva un prestigioso, quanto raro, featuring di IOSONOUNCANE), aveva catalizzato l’attenzione di pubblico e addetti ai lavori per l’eleganza della scrittura e degli arrangiamenti. Colombre, al secolo Giovanni Imparato, non ha però avuto fretta di tornare. Si è preso il tempo per scrivere e arrangiare (oltre che per produrre “Deluderti” di Maria Antonietta e fare un tour come chitarrista di Calcutta nel 2019) il nuovo album che uscirà a marzo per Bomba Dischi. Ora l’attesa è finita ed è tempo anche di tornare a calcare i migliori palchi italiani. Colombre e i suoi musicisti saranno impegnati in un tour di 9 date che anticiperà il tour estivo.

03.04 Sant’Egidio alla Vibrata (TE) – Dejavu
04.04 Ravenna – Bronson
10.04 Milano – Serraglio
11.04 Roma – Monk
17.04 Bologna – Locomotiv
18.04 Pisa – Lumiere
19.04 Siena – Teatro dei Rinnovati
23.04 Rivoli (TO) – Circolo della Musica
24.04 Genova – Balena Festival

Colombre in tour da aprile per presentare il nuovo album

Pop X, 8 concerti per presentare il nuovo album “Antille”

7 Febbraio 2020 /

Pop X torna in tour e vira verso l’arcipelago caraibico più noto. “Antille” è il titolo del nuovo album, in uscita il 28 febbraio per Bomba Dischi. Davide Panizza e Walter Biondani ripartono da dove l’avventura è iniziata, da quella traccia, “D’Annunzio”, che è stata una delle prime scritte per il progetto trentino. I Pop X ci hanno abituato a continui cambi di rotta e questo nuovo progetto rappresenta un ritorno alle origini per andare ancora più lontano, sulla mappa del tesoro.

Il disco sarà presentato dal vivo con un tour di 8 date, organizzato da Panico Concerti, che partirà a marzo. Sul palco la favolosa band che già conosciamo composta da vecchi e nuovi sodali: accanto a Niccolò Di Gregorio (drumset) e Luca Babic (chitarra midi), Matteo Domenichelli (basso) e Ilaria Boba Ciampolini (tastiere), in aggiunta Walter Biondani (chitarra). A farla da padrone come sempre l’approccio performativo e imprevedibile.


19.03 Milano – Magazzini Generali [prevendite]
21.03 Trento – Sanbapolis [prevendite]
27.03 Roma – Largo Venue [prevendite]
28.03 Firenze – Auditorium Flog [prevendite]
04.04 Bologna – TPO [prevendite]
10.04 Padova – Hall [prevendite]
24.04 Torino – Hiroshima Mon Amour [prevendite]
25.04 Genova – Balena Festival [prevendite]

Pop X, 8 concerti per presentare il nuovo album “Antille”

Laura Agnusdei in tour con Any Other

30 Gennaio 2020 /

Dopo aver partecipato alle registrazioni di“Two, Geography” in qualità di sax baritono, Laura Agnusdei prende parte al tour Any Other Sextet. Cinque concerti in teatro che vedranno Adele dividere il palco con Marco Giudici, parte del progetto dal primo album, e una nuova formazione con Federica Furlani, Eleuteria Arena, Paola Fecarotta e la nostra Laura.

Queste le date del tour, a cura di DNA Concerti:

24/03 Milano – Teatro Gerolamo
25/03 Verona – Teatro Camploy
27/03 Firenze – Sala Vanni
29/03 Catania – Zo
31/03 Roma – Teatro Torlonia

 

Laura Agnusdei in tour con Any Other

I Mariposa entrano nel roster di Panico

24 Gennaio 2020 /

A 8 anni di distanza dall’ultimo album i Mariposa tornano con un nuovo disco e un nuovo tour mettendo fine alla loro eclissi inconsapevole e tornando ad occupare una porzione del cielo musicale italiano.

Il disco che poteva rimanere sepolto nelle memorie digitali in attesa di un’imprevedibile smagnetizzazione e si intitola Liscio Gelli”, uscito per Santeria (un ritorno per la band, dopo il secondo album Domino Dorelli, del 2002) e della consueta etichetta di casa, Trovarobato.

Come da programma il titolo è composto da due parole, come tutti i dischi dei Mariposa ad eccezione dell’omonimo del 2009, e le due parole LISCIO e GELLI danno le coordinate per orientarsi (e perdersi) al suo interno. 

Il disco intraprende con elegante ritardo il tentativo, che recentemente è stato anche di altri progetti musicali italiani, di appropriarsi dei modi e dei tempi del Ballo Liscio per miscelarli con istanze musicali e tradizioni che nulla hanno a che fare con la terra di Romagna Mia.

Dentro Liscio Gelli si possono trovare i Mariposa alle prese con Valzer, Galop, Tango e ritmi latino americani, ma sono questi stessi ritmi ad essere alle prese con le cifre psichedeliche e i trattamenti propri della musica componibile (il genere musicale immaginato dai Mariposa nel loro album del 2005 “Pròffiti Now! Prima Conferenza Sulla Musica Componibile”)

Liscio Gelli è quindi un complotto artistico, un titolo programmatico che programmaticamente non mantiene quello che promette, che prende il ballo liscio e lo tradisce, ma è con il tradimento che lo rende vivo. “E vedo l’ombra che proietto e che non sai vedere tu”, si canta in Aurelio, una delle tracce del disco. Abbiamo a che fare con delle copie, delle riproduzioni.

Persino i Mariposa potrebbero non essere più i Mariposa e diventare l’orchestra Liscio Gelli, senza che questo cambi l’equazione musicale.

Liscio Gelli è un continente alla deriva, una zolla di terra che si stacca. Sopra la zolla c’è una festa, dove si cede persino al parossismo. Sopra la zolla ci sono strane cerimonie religiose (Misericordia, Let’s Go Party), sopra la zolla c’è la donna che porta al colpevole (Licio, cherchez la femme), sopra la zolla ci sono Nando e Aurelio, sopra la zolla c’è chi chiede pieni poteri (Il Lupo). La terra ferma è sempre più lontana e si attende l’alba abbandonati ad un canto sinistro e spensierato: “Pura Vida, Dittatura!”

Dopo la data zero al Vibra di Modena, ecco le prime date del tour, organizzato nell’ambito di Suner, in collaborazione con Associazione Arci Emilia-Romagna.

28/02 Forlimpopoli (FC) – Teatro Verdi
05/03 Milano – Serraglio
06/03 Reggio Emilia – Fuori Orario
07/03 Torino – Magazzino sul Po
19/03 Roma – Monk
21/03 Bologna – Mercato Sonato
17/04 Carpi (MO) – Kalinka

Non sarà un semplice concerto, ma un radiodramma dal vivo scritto, diretto e performato con Francesco Locane.

I Mariposa entrano nel roster di Panico

Laura Agnusdei in tour per presentare Laurisilva

23 Dicembre 2019 /

Dopo il magico release party al Teatro del Baraccano di Bologna per la prima volta accompagnata da una band, Laura Agnusdei è pronta per tornare in tour per presentare Laurisilva, disco uscito il 29 novembre per l’etichetta inglese Tapeworm, che sta raccogliendo sempre più consensi non solo in Italia.

The Quietus se ne innamora: “Her sax playing is airy and supple, and rolls like the fog between the trees. The electronic sounds and bubbling samples sound like a Jana Winderen recording of the biological transmissions from beneath the forest floor” e The Wire ne consiglia fortemente il live: “Her live saxophone is a character dancing smokily amid trains of clicks and squeaks”

 

Qui le date finora confermate:

28.12 Palermo – SYS
30.01 Bruxelles – Ancienne Belgique
14.02 Genova – Giardini Luzzati
28.02 Catania – BarnAut
02.03 Messina – Colapesce
21.03 Reggio Emilia – Ghirba
22.03 Forlì – Diagonal

Calendario in aggiornamento.

A seguire la gallery con le foto del concerto di Bologna:

IOSONOUNCANE presenta IRA in sette concerti di anteprima

16 Dicembre 2019 /

IRA è il nuovo album di IOSONOUNCANE. Verrà presentato con sette concerti di anteprima, prima che qualsiasi materiale sonoro possa essere disponibile in qualunque formato, fisico o digitale. IRA nascerà sul palco e queste saranno sette prime, in cui il pubblico sarà invitato a immergersi nel flusso dell’album, scardinando le modalità di fruizione consolidate dalla discografia nella nostra era post-discografica.

IRA è un lavoro interamente scritto in ogni singola parte da IOSONOUNCANE, ma è un lavoro che non potrebbe esistere senza i musicisti che l’hanno suonato all’interno di due anni di sessioni, prove, esperimenti e registrazioni. È anche per questo, per presentare l’opera nella sua forma primigenia, che si è deciso di dare vita a questo lavoro attraverso un’esecuzione integrale. Sul palco, assieme a IOSONOUNCANE ci saranno i musicisti della Mandria che hanno già lavorato al tour di DIE (Amedeo Perri, Francesco Bolognini, Serena Locci e Simone Cavina), ai quali si aggiungeranno Simona Norato e Mariagiulia Degli Amori. Alla regia del suono, come sempre, Bruno Germano.

Ecco le date:

28 marzo 2020 – FOLIGNO (PG) – Auditorium San Domenico [prevendite]
31 marzo 2020 – MILANO – Auditorium di Milano [prevendite]
1 aprile 2020 – MESTRE (VE) – Teatro Toniolo [prevendite]
2 aprile 2020 – BOLOGNA – Teatro Duse [prevendite]
4 aprile 2020 – TORINO – OGR [prevendite]
7 aprile 2020 – NAPOLI – Teatro Bellini [prevendite]
8 aprile 2020 – ROMA – Auditorium Parco della Musica [prevendite]

IOSONOUNCANE presenta IRA in sette concerti di anteprima

“Non ti prendo la mano” è il nuovo singolo di Colombre

15 Dicembre 2019 /

“Non ti prendo la mano” è il nuovo singolo di Colombre uscito il 13 dicembre per Bomba dischi, dopo quasi tre anni dal disco d’esordio e dal suo lungo tour. Una canzone che parla di futuro, un luogo verso il quale si può e si deve andare senza autocommiserazioni o facili nostalgie. “Non ti prendo la mano” è una canzone d’amore e di indipendenza, che nel titolo, omaggia la tradizione della canzone d’autore italiana degli anni 60; mentre i riferimenti del sound sono però quelli di di un certo cantautorato contemporaneo più inquietante e psichedelico (Mac De Marco, Alex Turner), ma più oscuro e soul in stile Isaac Hayes e Billy Withers.

“Non ti prendo la mano” è il nuovo singolo di Colombre

Rareș entra nel roster di Panico

25 Novembre 2019 /

Rareș è un musicista e un cantautore molto giovane, con una consapevolezza che non manca di stupire.

Nato a Bârlad in Romania, stabilitosi a Venezia con la famiglia quando era bambino, Rareș scrive ed esprime concetti mai banali. La lente che usa per osservare la realtà è chirurgica, ne amplifica i difetti e i pregi, attraverso uno sguardo analitico che lo fa diventare quasi un detective dell’inconscio.

Rares ha una voce potente: il suo è un soul lagunare, il delta non è forse quello del Mississipi ma quello del più vicino Po. La voce è al servizio di una scrittura pop che così come i suoi testi è semplice ma mai semplicistica.

Nonostante il suo percorso artistico sia iniziato già da alcuni anni, possiamo dire che quello discografico è iniziato solo l’estate scorsa quando è entrato al Vacuum Studio di Bologna per registrare il meglio di questi ultimi anni di scrittura. Con lui c’erano i musicisti con i quali è cresciuto, Marcello Della Puppa e Giuseppe Vio, e Marco Giudici (halfalib, Any Other, Generic Animal) che ne ha curato la produzione artistica. Di questi mesi di lavoro son già disponibili online due brani, “Io non ho parole in più” e “Calma”. Il 2020 sarà l’occasione per conoscerlo meglio e poterlo ascoltare dal vivo.

Rareș entra nel roster di Panico

È uscito per Asian Fake il nuovo EP di Maggio: “I Nostri Fallimenti”

22 Novembre 2019 /

È uscito alle 00.00 del 22.11, per Asian Fake il nuovo EP di Maggio prodotto da Tanca, “I Nostri Fallimenti”.

La storia di Maggio è un puzzle di piccoli racconti, incastrare i pezzi non è facile, per vedere devi intuire, accettare di non capire sempre, o subito, com’è che un blocco è messo vicino a un altro. Ci sono i quattro angoli che fanno da cornice, famiglia e passato: potrebbero valere già da storia a sé con il viaggio di mamma e papà dalla Cina all’Italia in cerca della stessa fortuna a cui guarda Maggio, una specie di eredità.

Proseguendo verso il centro ci sono i quadratini variopinti di Klen Sheet, la crew di amici e artisti che fa un cerchio intorno al cuore: lo protegge, lo alimenta. E nel mezzo? Nel mezzo ci sono Maggio e Tanca come l’anima di un progetto che è tutto da far crescere, con cura. Quest’anima comunica ora un messaggio chiaro e a tutto tondo, la cui chiave di lettura era già stata delineata da “Raffreddore” e “Latte Versato”, primi estratti dall’EP.

“I Nostri Fallimenti” contestualizza i passaggi noti, i blocchi ravvicinati di quel puzzle trovano un perché. “I Nostri Fallimenti” è l’affermazione di una scelta di vita, presente e futura, in nome della quale prendere tutte le decisioni, d’ora in poi: la musica. Allora il puzzle può dirsi chiuso, visto dall’alto è finalmente la traduzione tangibile del quadro che Maggio e Tanca s’erano dipinti in testa dal primo giorno.

Che resta da fare? Impugnare microfono e strumenti per mostrarlo a tutti, quanto meno fino alla prossima storia.

È uscito per Asian Fake il nuovo EP di Maggio: “I Nostri Fallimenti”