Contatti booking
  • 01/02/2019 Verona (VR) / Fucina Culturale Machiavelli
  • 27/01/2019 Sassari (SS) / Il Vecchio Mulino
  • 23/01/2019 Cagliari (CA) / Bar Florio
  • 18/01/2019 Trento (TN) / Bookique
  • 16/01/2019 Bolzano (BZ) / Sudwerk
  • 21/12/2018 Verona (VR) / Cohen
  • 07/12/2018 Brescia (BS) / Lio Bar
  • 06/12/2018 Torino (TO) / Magazzino sul Po
  • 02/12/2018 Cremona (CR) / Circolo Arcipelago
  • 21/11/2018 Forlì (FC) / Diagonal Club
  • 16/11/2018 Milano (MI) / Serraglio
  • 23/08/2018 Fontanellato (PR) / Il Labirinto di Franco Maria Ricci
  • 20/08/2018 Mestrino (PD) / Bart Music Festival

Biografia

Tobia Poltronieri (nato nel 1988) è un cantante / compositore / chitarrista di Verona, Italia. Tobia è un nome preso dalla Bibbia, in lingua ebraica significa “Dio è buono”. Ha studiato Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, ed è fondatore del collettivo aperto C+C=Maxigross (attivo dal 2010), costantemente in tour in locali e festival internazionali come Primavera Sound (Barcelona, ​​ES), CMJ (New York, US) e Miami (Milano). Da quando aveva 18 anni è stato parte della scena underground italiana suonando con progetti post-folk come Ancher e twee pop come Klein Blue, fondando l’etichetta e studio di registrazione Vaggimal Records e organizzando numerosi eventi culturali con la sua comunità. Il suo evento principale (come direttore artistico) attualmente è il Lessinia Psych Fest (“International Festival of Folk and Psychedelic Music”), che dal 2014 porta sui Monti Lessini artisti come Lino Capra Vaccina, Jennifer Gentle, The Pussywarmers, Iosonouncane. Dopo dieci anni di concerti in band ha cominciato a suonare in solo sotto il nome di TOBJAH.

La sua musica prende ispirazione da regine del songwriting come Joni Mitchell, gemme acide come Linda Perhacs, il fingerpicking mistico di Robbie Basho, le vibrazioni sperimentali di Arthur Russell e la freschezza tropicale di Milton Nascimento, creando una personalissimo e visionario songwriting sospeso su arpeggi eterni, canti a cappella e falsetti fluttuanti.

 

Il suo primo show in solo è avvenuto lo scorso ottobre 2016 a Londra presso il Cafe Oto durante una residenza per una performance di Miles Cooper Seaton nel progetto Kammer Klang.

Ha suonato con Miles Cooper Seaton (Akron / Family, Michael Gira & Angels of Light), Marco Fasolo (Jennifer Gentle), Oliver Coates (violoncello per Johnny Greenwood e Radiohead), Hakon Gebhardt (Motorpsycho), Laetitia Sadier (Stereolab), Martin Hagfors (Home Groan, HGH, collaboratore del Jaga Jazzist e Motorpsycho) e molti altri.

Video

Ascolti

Dischi

Casa, finalmente

2018

Singoli/EP

Non so dove andrò

2018